MICROMOSAICI

Oggi parliamo dei MICRO MOSAICI
Un esempio di come l’Italia e la sua arte in passato abbiano influenzato i gusti in fatto di gioielleria di molti Paesi europei e sopratutto in Inghilterra.
Sia con i cammei che con i micromosaici ,sopratutto nel periodo Vittoriano ,in Inghilterra nasce una vera e propria ossessione per queste lavorazioni conosciute nei viaggi che i nobili facevano in Italia e sopratutto a Roma in quel periodo. L’inizio del turismo e della facilità di trasporto portavano molti Inglesi in Italia e come souvenir portavano a casa spille e gioielli creati con la tecnica del micromosaico spesso raffigurante edifici e monumenti romani o soggetti floreali.
Erano sopratutto 3 le correnti artistiche che producevano mosaici conosciuti all’estero ed erano quella romana, quella veneziana (in vetro) e quella da Firenze in pietre dure.
L’epoca vittoriana è stata un’epoca in cui il richiamo al Classicismo è stato molto forte…i cammei spesso raffiguravano divinità romane o greche e anche i micromosaici mostravano spesso le rovine di Pompei o monumenti romani.
La tecnica e la difficoltà nella creazione di questi oggetti, la rarità e l’estrema difficoltà a trovarne in stato conservativo perfetto e con tutte le microtessere , da a questi gioielli un valore in continua crescita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...